Sono una donna e come te,

ho sempre avuto una particolare attenzione nei confronti dei miei amati capelli.

Quanto amavo prendermene cura, quanto amavo cambiare spesso look.

Ogni cambiamento mi dava sicurezza, mi sentivo viva, diversa, unica.

Sicuramente puoi comprendere questo tipo di emozioni,

tu puoi provarle ancora.

Non mi è mai piaciuta l’omologazione.

Essere uguale alle altre, seguire le mode del momento o essere del tutto anonima non è mai stato di mio gradimento.

I capelli mi aiutavano sempre a mettere in risalto quella che era la mia personalità e ancora oggi, è quello che cerco di fare con ognuna di voi all’interno del mio salone.

Credo fermamente che non ci sia cosa più bella dell’autenticità di una donna, e quale accessorio, se non i capelli, può far sì che questo accada?

 

Purtroppo o per fortuna, in un momento della mia vita questo fantastico accessorio mi è stato negato.

Ho avuto momenti difficili, momenti in cui ho odiato profondamente la mia immagine riflessa allo specchio.

Non avevo più la mia identità, non avevo più i miei tanto amati capelli.

Sai qual’era la cosa peggiore?

La mia professione!

Ero motivo di spunto sia di tagli che colori per le mie clienti e, non potevo più esserlo dal momento in cui ero diventata calva.

È un po’ come andare dal nutrizionista e scoprire che lui è su di peso.
Poco credibile non credi?

Volevo chiudere l’attività, cambiare lavoro.

Nella società attuale, la diversità è ancora vista con diffidenza, venivo “bullizzata” all’interno del mio salone, figuriamoci in un altro posto, semmai mi avessero preso a lavorare.

Superato lo sconforto iniziale e con la determinazione di chi non si ferma davanti al primo ostacolo, cominciai a cercare delle risposte a quello che era la mia condizione.

La ricerca e lo studio verso tutto quello che riguarda il benessere dei capelli, è diventato il mio pane quotidiano.

Finalmente e solo grazie all’immensa fame di conoscenza che mi ha sempre caratterizzato, ho trovato la chiave del mistero che si celava dietro la perdita della mia chioma.

Quella chiave SEI TU.

TU che scegli di entrare all’interno del mio salone,

TU che decidi di affidarmi la tua chioma,

Tu che mi permetti di amare i tuoi capelli,

TU che vuoi conoscere come poterli Amare per Sempre.

Un vecchio spot dice: i capelli vanno difesi e non rimpianti. Io direi che semplicemente “vanno amati”.

Per questo ho ideato un Metodo,

si chiama SOS EMSI ed è l’idea unica che caratterizza il mio salone.

Se vuoi conoscerne i dettagli, non aspettare ancora,

Clicca QUI e scopri IL METODO PER AMARE I TUOI CAPELLI PER SEMPRE.